Brand identity: la costruzione di un’identità aziendale.

Una delle sfide più interessanti che può capitare a chi si occupa di graphic design è quello di ideare e sviluppare una brand identity. Partire da zero poi, come ad esempio per una startup, è una grande sfida che comporta un’approfondita progettazione.

Ma cos’è la brand identity?

La brand identity è l’insieme di tutti gli elementi di riconoscimento di un brand. Con questi elementi il target di riferimento identifica l’immagine di un’azienda, la sua personalità e i suoi valori.
Avere una brand identity è quindi fondamentale nel mondo del business: per questo viene costruita con cura e secondo una precisa strategia. Oltre a conferire un’identità, la brand identity serve a differenziarsi dai suoi competitor.

Qual è il primo passo? Ascoltare.

È fondamentale, prima di iniziare a progettare, ascoltare ciò che il cliente può raccontarci della sua attività, dell’idea che ha generato tutto, i valori annessi, la mission, il posizionamento e gli obiettivi aziendali prefissati.

Solo una conoscenza approfondita dell’azienda, passata e presente, con i suoi obiettivi futuri, può fare in modo che si riescano a sviluppare idee corrette e coerenti.

Il passo successivo è definire.

Assieme al cliente si definisce lo stile da adottare per costruire la brand identity. È necessario rispondere in modo chiaro a queste domande: a chi ci rivolgiamo? Come vogliamo essere percepiti? Quale deve essere lo stile comunicativo che si vuole utilizzare? Quali canali verranno utilizzati per la comunicazione del brand?

Pronti, partenza… via con la progettazione.

Oltre a essere efficace, l’identità del brand deve differenziarsi da tutti gli altri, essere riconoscibile e facilmente memorizzabile.

Deve rappresentare in modo chiaro la realtà aziendale, i suoi prodotti e i suoi servizi.

Tutti gli elementi che la compongono e la veicolano verso il target a cui è destinata devono inoltre essere coerenti tra loro, ed esprimere al meglio ciò di cui si occupa l’azienda.

KFDS - Insight Brand Identity Albini&Castelli

Chi ben comincia…

L’elemento cardine della brand identity è il logo, che per risultare efficace deve rispettare delle regole di design ben definite:

  • deve essere semplice ed equilibrato (quindi poche linee, pochi elementi, armonia in primis)
  • deve essere unico e riconoscibile (e non è poco, né semplice)
  • deve essere funzionale (assicurare la leggibilità in tutti gli ambiti in cui farà la sua comparsa)
  • deve essere appropriato e coerente con ciò che rappresenta.

La scelta dei colori del logo sarà determinante nella composizione di una palette cromatica, mentre la selezione dei caratteri tipografici non comprenderà mai il comic sans.

La gamma cromatica e i font ricoprono un ruolo importante e decisivo nell’identità del brand e ne aumentano l’unicità; la loro scelta deve essere armonica e coerente all’interno del progetto.
Per i colori viene fatta una scelta che implica ciò che ciascuno di esso comunica: ad esempio il rosso è un colore provocatorio e aggressivo, esprime energia e attira l’attenzione, il verde esprime serenità e benessere, il giallo trasmette creatività, e così via. Conoscerne l’effetto psicologico su chi li guarda è un aspetto molto importante da considerare. Vedi un approfondimento sulla psicologia del colore nel marketing qui.

KFDS_insight Brand identity_progettazione lettering

Chi più ne ha più ne metta.

A completamento della brand identity vengono creati il coordinato aziendale, (carta intestata, biglietti da visita, busta per le spedizioni, la firma mail, ecc.), il company profile che racchiude tutte le informazioni che riguardano l’azienda, e dei template, cioè modelli di documenti per presentazioni interne ed esterne alla propria azienda. Questi materiali, insieme al website, campagne social e video istituzionali, contribuiscono alla brand experience.

Unire tutti i puntini con un manuale di riferimento.

Per garantire l’uso corretto della brand identity, e far sì che tutte le sue regole d’uso siano rispettate, viene in soccorso il brand manual, ovvero una serie di linee guida che indicano gli usi corretti e scorretti degli elementi che la compongono. Questo strumento è a tutti gli effetti un manuale di riferimento che aiuta a usare in modo corretto tutti gli strumenti di comunicazione, utile sia al personale interno all’azienda che ai fornitori esterni. E così noi designer dormiamo sonni tranquilli. Almeno si spera.

KFDS - Insight Brand Manual Collegiata

La tua corporate identity è efficace?

Se la risposta alla domanda è no, scrivici! Insieme ne realizzeremo una che parli davvero di te.

Ho letto l'informativa sulla privacy e acconsento.

Menu