Tips and tricks

il Natale
Christmas gift box, food decor and fir tree branch on wooden table. Top view with copy space

16 Dic Tips and tricks

Non ne potete più dei Babbi Natale appesi ai davanzali? Delle ritmiche luminarie del vostro vicino che, se fissate per oltre 5 secondi, procurano un immediato attacco epilettico? Anche se non vi pare possibile, un modo per sopravvivere ed arrivare indenni alla metà di gennaio c’è, basta prendere nota di questi pochi suggerimenti.

Le strenne natalizie

Purtroppo arriva nella vita di tutti l’inevitabile e triste giorno in cui qualcuno, per sbaglio o per sadica cattiveria, vi svela che Babbo Natale non esiste (lo sapevate già tutti, vero?!? ) e così si smette di scrivere l’ utilissima letterina dei desideri, costringendo amici, parenti e fidanzati all’estenuante ricerca del dono perfetto. Non fate l’errore di credere che basti il pensiero: a me ricevere dei regali solo pensati non è mai piaciuto, non so a voi. Quindi occorre darsi da fare e trovare l’ispirazione. Per iniziare potete fare un giro nei tanti mercatini in piazza, regno delle marmellate fatte in casa, dei monili prodotti con le cialde del caffè usate e delle candele dei più svariati tipi: a forma di presepe, di piramidi egizie e addirittura candele a forma di candele… incredibile!! Se l’equosolidale non fa al caso vostro, sfruttate la tecnologia: fatevi un giro sul web col pc di qualcun altro e grazie ai cookies, moderna versione del diario dei segreti, indovinerete in un attimo il suo regalo adatto. Probabilmente potreste scoprire anche molto di più…. Ma io non vi ho detto niente! In ultimo, un consiglio ai portatori sani di prole: se non vivete in un castello, procuratevi al più presto un deposito in affitto, perché l’equazione prevede che il peso dei regali ricevuti dai vostri figli sarà pari al triplo del loro peso alla nascita.

Christmas Card With Golden Festive Decoration On Snow. Gift, Present, White Reindeer, Christmas Tree, Christmas Ball, Snowflake. Brown, Rustic, Vintage Wooden Background. Copy Space For Advertisement Tips and tricks Tips and tricks 45508096 xl e1450285887638

Antagonismi

Chi dice che il Natale è gioia e serenità non ha fatto i conti con le molteplici dicotomie che danno vita a vere e proprie rappresentazioni storiche di battaglie tra parenti. Panettone vs pandoro, cenone vs pranzo, Gesù bambino vs Babbo Natale, Fantaghirò vs Willy Wonka. Mettere tutti d’accordo è il vero miracolo natalizio e pochi sono i fattori in grado di portare la pace in ogni cuor: le nonne e l’alcool. Quando ci si trova di fronte ad una scelta che divide, la parola di nonna è legge per via dell’anzianità, perché tutti le vogliono bene e perché ti passa la busta con “la centomila”. Ma quando gli animi si scaldano, quando per l’ennesima volta la vostra richiesta di avere il fiaschetto come pedina al Monopoli viene ignorata, il rischio che i diverbi degenerino è altissimo. Provvidenziale sarà l’intervento di colui che aprirà una bottiglia di spumante, verserà un Amaro del Capo o offrirà Boeri al fine di alzare il tasso alcolico e farsi tutti grandi risate: provare per credere!

Christmas table setting Tips and tricks Tips and tricks 46859244 xxl e1450285985474

Cosa fai a Capodanno?

Che splendida atmosfera si respira a Dicembre: le vetrine si illuminano e riecheggia nell’aria il tintinnio di decine di campanellini… Ma no, questi suoni non provengono dalle melodie dei canti di Natale, bensì sono le trillanti notifiche dei molteplici gruppi WhatsApp nati appositamente per organizzare la pizzata delle feste. Il gruppo della palestra, quello dei vostri vecchi compagni di classe a partire dalla scuola materna fino al master dell’università, la cena aziendale e persino il gruppo delle persone trovatesi casualmente nella chilometrica fila alla cassa del supermercato in un giorno prefestivo (fatto realmente accaduto, ndr).

9888931_xxl Tips and tricks Tips and tricks 9888931 xxl e1450286031894

Per prepararsi al meglio a questo tour de force dei convenevoli, ed in mancanza di una controfigura che possa sostituirvi, occorre fare un minimo di ricerca ed elaborare un paio di argomenti universali da poter sfruttare con questi conoscenti in realtà poco conosciuti. Voglio facilitarvi il compito dandovi qui alcuni pratici suggerimenti di incipit per una corretta Vuota Conversazione: “Vai via per le feste?” “Hai già finito di fare i regali?” e poi la regina delle domande retoriche “Cosa fai a Capodanno?”. So che la tentazione di sfruttare questo quesito nasce già ad ottobre, quando per consuetudine si dichiara esaurito il tempo disponibile dedicato al tema jolly dell’ estate ovvero “Dove andrai/sei andato in vacanza?”, ma più a lungo riuscirete a conservare la preziosa domanda sul capodanno, meglio affronterete le insidie degli incontri festivi forzati. E nel malaugurato caso in cui vi rendiate conto di aver mal sfruttato la vostra preziosa arma e vi sentiate spogli di fronte al nemico, rimane un’ ultima cosa da fare…. Vi ho già parlato del potere sacro dell’alcool, vero?!?

Quindi che dire ancora? Se non ci vediamo più, Buon Natale e Felice Anno Nuovo.